Nome del prodotto

OPERATORE SOCIO SANITARIO – OSS

Descrizione prodotto

L’Operatore Socio Sanitario è l’Operatore che, a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a:
a) soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale che sanitario;
b) favorire il benessere e l’autonomia dell’utente.
L’operatore sociosanitario svolge la sua attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all¿assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multidisciplinare

A chi si rivolge

Coloro che hanno espletato l’obbligo di istruzione; compimento del 17° anno di età alla data di iscrizione al corso.
Per coloro che abbiano già frequentato percorsi formativi di qualificazione nell’ambito sociale e socio-sanitario della durata complessiva di 600 ore, documentati da relativi attestati di qualifica, diploma o altre certificazioni rilasciate dalle Regioni e Province, dalle Aziende Sanitarie, dagli Istituti Professionali di Stato per i Servizi Sociali è prevista la frequenza di un corso di formazione integrativo, subordinato al preventivo riconoscimento dei crediti relativi ai percorsi già frequentati, con riferimento al programma didattico rispetto di cui sopra (Cfr. Allegato C) del Regolamento Regionale 28/2007.Per gli allievi stranieri è richiesta una buona conoscenza della lingua italiana.

Durata del corso

Minimo 1000 ore (1 anno)

Modalità di erogazione

Corso con modalità di erogazione corrispondente alla formula “in aula”. Tutti i corsi comprendono un tirocinio guidato presso le strutture ed i servizi nel cui ambito è prevista la figura professionale dell’OSS.La funzione di “tutor” è esercitata prevalentemente da infermieri, o da altre professioni sociali e sanitarie, individuati dall’organizzazione didattica, in base alla prevalenza e alla tipologia del servizio. La frequenza ai corsi è obbligatoria, e non possono essere ammessi alle prove di valutazione finale coloro che abbiano superato il tetto massimo di assenze del 10% delle ore complessive. In caso di assenze superiori al 10% delle ore complessive il corso si considera interrotto e la sua eventuale ripresa ad un corso successivo avverrà secondo modalità stabilite dalla struttura didattica

Struttura del corso

La didattica è strutturata in moduli di massimo cinquanta unità e per aree disciplinari.
Ogni corso comprende i seguenti moduli didattici: a) un modulo di base; b) un modulo professionalizzante. Primo modulo (200 ore di teoria): acquisire elementi di base utili per individuare i bisogni delle persone e le più comuni problematiche relazionali; distinguere i sistemi organizzativi socio- assistenziali e la rete dei servizi; conoscere i fondamenti dell’etica, i concetti generali che stanno alla base della sicurezza e della salute e dei lavoratori sui luoghi di lavoro, nonché i principi che regolano il rapporto di dipendenza del lavoratore (doveri, responsabilità, diritti, etc.); conoscere i concetti di base dell’igiene e i criteri attraverso i quali mantenere la salubrità dell’ambiente. Secondo Modulo (250 ore di teoria, 100 esercitazioni, 450 tirocinio) PRINCIPALI MATERIE DI INSEGNAMENTO (articolate in aree disciplinari)Area socio-culturale, istituzionale e legislativa (carico didattico 15%): elementi di legislazione nazionale e regionale a contenuto socio-assistenziale e previdenziale; elementi di legislazione sanitaria e organizzazione dei servizi (normativa specifica O.S.S.); elementi di etica e di deontologia; elementi di diritto del lavoro e il rapporto di dipendenza.Area psicologica e sociale (carico didattico 15%): elementi di psicologia e sociologia; aspetti psico-relazionali ed interventi assistenziali in rapporto alla specificità dell’utenza.Area igienico-sanitaria (carico didattico 35%) ed area tecnico-operativa (carico didattico 35%): elementi di igiene; disposizioni generali in materia di protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori; igiene dell’ambiente e comfort alberghiero; interventi assistenziali rivolti alla persona in rapporto a particolari situazioni di vita e tipologia di utenza; metodologia del lavoro sociale e sanitaria; assistenza sociale.

Riferimenti normativi

Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2001; Regolamento Regionale del 18 dicembre 2007, n. 28

Certificazioni Attestati

Qualifica

Competenze in uscita

In base alle proprie competenze ed in collaborazione con altre figure professionali sa attuare i piani di lavoro;E’ in grado di utilizzare metodologie di lavoro comune (schede, protocolli etc);E’ in grado di collaborare con l’utente e la sua famiglia:- nel governo della casa e dell’ambiente di vita, nell’igiene e cambio biancheria;- nella preparazione e/o aiuto all’assunzione dei pasti;- quanto necessario e a domicilio, per l’effettuazione degli acquisti;- nella sanificazione e sanitizzazione ambientale.E’ in grado di curare la pulizia e la manutenzione di arredi e attrezzature nonché la conservazione degli stessi e il riordino del materiale dopo l’assunzione dei pasti.Sa curare il lavaggio, l’asciugatura e la preparazione del materiale da sterilizzare.Sa garantire la raccolta e lo stoccaggio corretto dei rifiuti, il trasporto del materiale biologico sanitario, e dei campioni per gli esami diagnostici, secondo protocolli stabiliti.Sa svolgere attività finalizzate all’igiene del personale al cambio della biancheria, all’espletamento delle funzioni fisiologiche, all’aiuto nella deambulazione, all’uso corretto di presidi, ausili e attrezzature, all’apprendimento e mantenimento di posture corrette.

Richiedi informazioni senza alcun impegno

Dubbi o Domande? Contattaci senza alcun impegno. Saremo felici di risponderti!

 

contattaciregistrati